Concerti della Domenica 2019


Prenotazioni e informazioni 335.5299411 – 393.6899470
Acquisto online e acquisto con carta docenti: www.ticket.it
I concerti si tengono presso il
PALAZZO TAFFINI 53 in via Sant’Andrea a Savigliano.
Inizio dei concerti ore 10.50
Al termine di ogni concerto verrà offerto l’aperitivo

DOMENICA 10 NOVEMBRE
LUDWIG VAN BEETHOVEN
“ASPETTANDO L’ANNIVERSARIO”

HUGUES LECLÈRE pianoforte
HUGUES LECLÈRE ha iniziato i suoi studi musicali con Catherine Collard,
continuandoli sotto la guida di Jean-Claude Pennetier, Jean-François Heisser, Alain Planès, Régis Pasquier e Alain Louvier presso il Conservatorio Nazionale Superiore di Musica di Parigi dove ha ottenuto all’unanimità tre Primi Premi in pianoforte, analisi musicale e musica da camera. Ha tenuto recital in tutta la Francia (presso la Cité de la Musique, al Festival d’Ile de France, al Festival Présences di Radio France, a Riom, al
Festival Chopin a Nohant e al Festival de la Vézère) e in molti paesi: Stati Uniti (per le Università dell’Illinois, di Bloomington, del Michigan e del Texas), Giappone, Cina, Olanda (al Concertgebouw e all’Opera di Amsterdam), Germania (presso la Musikhalle di Amburgo), Russia, Bielorussia, Italia, Spagna (Madrid), Portogall), ecc. È stato invitato
a esibirsi come solista da numerose orchestre (Camerata dei Berliner Phlilharmoniker, Orchestra Nazionale della Radio di Praga, Orchestra Nazionale della Lorena, Orchestra dello Stato del Messico, Orchestra di Minsk, Orchestra Nazionale di Samara, Orchestra di Timisoara) sotto la direzione, tra gli altri, di Jacques Mercier, Jean-Pierre Wallez, Arie van Beek, Mikhail Shcherbakov, Ondrej Lenard, Sébastian Lang-Lessing e Vladimir Valek.
Interprete privilegiato della musica di Debussy, Ravel e dei loro contemporanei, Hugues Leclère ha successivamente approfondito il repertorio tedesco, affrontandolo sia come solista che come camerista. La sua passione per Mozart, Haydn e Beethoven l’ha portato a ricercare le sonorità originali degli strumenti dell’età classica; possiede la copia di uno
Stein che si adatta perfettamente ai capolavori scritti alla fine del XVIII secolo. Ha collaborato con importanti musicisti come Arcady Volodos, Bruno Rigutto, Philippe Bernold, Augustin Dumay, il Quintetto d’Archi dei Berliner Philharmoniker, i Solisti dell’Orchestra di Parigi, i Quartetti Talich, Debussy, Modigliani e Ludwig e con molti compositori, contribuendo a diffondere la nuova musica attraverso la prima esecuzione di diverse opere. Propone inoltre spettacoli originali che comprendono diverse forme
di espressione artistica, collaborando con gli attori Marie-Christine Barrault e Alain Carré e con il pittore Ruben Maya. Parallelamente alla carriera concertistica, dal 1995 insegna al Conservatorio Superiore di Parigi.

DOMENICA 17 NOVEMBRE
“DI DANZA IN DANZA”
ARMONIENSEMBLE PIANO TRIO

Palma di Gaetano flauto – Giordano Muolo clarinetto
Danilo Panico pianoforte

PALMA DI GAETANO si è diplomata in flauto col massimo dei voti sotto la guida del M° Luigi Bisanti presso l’Istituto Musicale Pareggiato di Ceglie Messapica (BR), ora sede staccata del Conservatorio “T. Schipa” di Lecce. Si è perfezionata coi maestri M. Larrieu, M. Mercelli, A. Persichilli, D. Divittorio, B. Cavallo, A. Amenduni, P. I. Artaud, M. Gatti (per flauto barocco). Ha vinto numerosi concorsi nazionali ed internazionali da solista e in formazioni da Camera. Ha collaborato con l’Orchestra della Provincia di Lecce, Orchestra della Magna Grecia, Orchestra Sinfonica Internazionale Giovanile di Lanciano (CH), Orchestra dell’Istituto Paisiello di Taranto, Orchestra Festival Paisiello Taranto. È spesso membro di giuria in commissioni di Concorsi Nazionali e Internazionali. Ha effettuato registrazioni per varie emittenti
locali e per RAI UNO. Ha conseguito il diploma di I livello in Musicoterapia con la Prof.ssa G. Mutti, presidente dell’A.I.S.Mt. di Genova. Ha preso parte all’incisione discografica dell’opera “Studi sull’intonazione del mare” di S. Sciarrino eseguita in prima assoluta al XXXIII Festival delle Nazioni 2000 Città di Castello (PG). È in possesso del diploma di direttore di coro per le scuole di ogni ordine e grado. Ha conseguito i Diplomi di Laurea di II Livello in Discipline Musicali. Svolge intensa attività concertistica da solista e in formazioni da camera e intensa attività didattica attraverso “Progetti di
Propedeutica Musicale” effettuati nella scuola dell’infanzia e primaria. È titolare della cattedra di flauto presso l’Istituto Comprensivo “F. G. Pignatelli” di Grottaglie (TA).
GIORDANO MUOLO, ha studiato Clarinetto con il M° Cornelio Martina presso il Conservatorio di Musica “Tito Schipa” di Lecce. Ha effettuato una Master Class col M° Alessandro Travaglini e, a Roma, il corso annuale di perfezionamento col M° Valeria Serangeli (I Clarinetto del Teatro Carlo Felice di Genova) con la quale ha curato la revisione pubblicata da AIC del Pot Pourrì de “La Traviata” scritto dal compositore Giuseppe Cappelli per clarinetto piccolo e pianoforte, presentato, insieme alla sua incisione
audio, effettuata dalla stessa Valeria Serangeli, sul Cd Italian Souvenir, in occasione del CLARINET FEST 2013 svoltosi ad Assisi. Ha fatto parte di diversi complessi da camera ed ha collaborato con l’Orchestra Internazionale della Magna Grecia di Taranto, Orchestra Festival Paisiello Taranto. Ha vinto numerosi concorsi Nazionali ed Internazionali. Ha tenuto, presso l’Accademia Musicale di Tirana, una Master Class
per i docenti e gli allievi delle classi di Clarinetto. Svolge intensa attività didattica e concertistica da solista e in diverse formazioni da camera. È titolare della cattedra di clarinetto presso l’Istituto Comprensivo
“F.G. Pigantelli” di Grottaglie (TA).
DANILO PANICO, pianoforte. Nato a Taranto nel 1976, si è diplomato in pianoforte presso il Liceo
Musicale “G. Paisiello” di Taranto col massimo dei voti, lode e menzione d’onore sotto la guida del M° V. Schirripa. Durante la sua formazione musicale ha conseguito ulteriori diplomi: Diploma di laurea in
pianoforte presso l’Università della Musica “M. Musorgskij” di Ekaterinburgo (Russia) nel 1997; Diploma Accademico di II livello in Musica Vocale da Camera presso il Conservatorio “N. Piccinni” di Bari; Diploma Accademico di II Livello in Didattica della Musica. Ha frequentato l’Accademia pianistica delle Marche sotto la guida dei M° G. Luisi e L. Di Bella, partecipando agli incontri organizzati dall’Accademia con persone illustri quali: R. Risaliti, L. Berman, S. Perticaroli, R. Cominati, R. Prosseda,
F. Gamba, W. Blankenheim, M. Baglini e P. Masi. Si è classificato nei primi posti, in veste sia solistica, sia cameristica, in più di 50 Concorsi Musicali. In qualità di solista si è esibito con notevole successo in vari teatri e sale da concerto quali: Palazzo Mansi (Lucca), Certosa di Calci (Pisa), Palazzo Pamphili (Roma), Teatro “G. Paisiello” (Lecce), Salone della
Provincia di Brindisi, Teatro di Castellaneta (TA) e Teatro del Fuoco (FG). Svolge intensa attività cameristica, fondando il Duo Klonos (con sax), il
Duo InCanto (con soprano) e l’Ethos Trio (con violino e violoncello). Insegna attualmente pianoforte presso l’I. C. “Giovannni XXIII” a Sava.

DOMENICA 24 NOVEMBRE
ANIME NUDE

di Gioconda Marinelli e Angela Matassa
Le Nuvole Teatro
Barbara Amodio, Marta Iacopini attrice, GianLuca Pezzino pianoforte
“25 NOVEMBRE”
GIORNATA MONDIALE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE

Raccontare per immagini, portare alla luce sensazioni con la magneticità della parola, sospendere il fiato con la maestria delle pause, allagare la mente di sorprese ed il respiro di tensione.
Questo è il percorso ad ostacoli della costruzione di uno spettacolo. Appena
ha inizio l’ispirazione, si è al principio di una esplosione! Quel gioco
perverso e crudele della creatività che ti vizia e sevizia, ti contagia di paradiso attraverso la voragine dell’inferno. E questo spettacolo lo è davvero … un viaggio all’inferno, un viaggio nella maledizione della violenza, nella rabbiosità della sopraffazione, nella brutalità della prepotenza, del sopruso, della costrizione. Storie di donne piegate da una vita incolore e disumana, ANIME grigie sgualcite di dolore, spogliate di scelta NUDE… in bilico tra il buio e la luce Grazie Angela e Gioconda, mie Caronti nel fiume della disperazione, avete fotografato con lucida minuziosità il potere del male, ed io avvolta alla fune della speranza, mi sono inoltrata nella “selva” con un solo bagaglio: l’amore! così, solo così, il
lager del silenzio è destinato a sciogliersi, e la trappola del vuoto a conquistare nuovi segreti profili, accogliendo al suo fianco ANIME orgogliosamente NUDE di passato e vive di RISCATTO!
Un particolare grazie a GianLuca Pezzino per le belle musiche di scena composte. Barbara Amodio
“ANIME NUDE” racconta storie di donne vissute in luoghi e tempi differenti, con esperienze diverse. Sono intensi ritratti di donne comuni, scienziate, pensatrici, prostitute, bambine tutte vessate dall’indifferenza, la sopraffazione, la violenza esercitata ai loro danni dalla società e dal potere. Gli interpreti in breve tempo narrano le vicende di queste donne, puntando direttamente al cuore del loro dolore e della loro battaglia per la ricerca
della verità. Ciascun personaggio rappresentato, si presenta al pubblico mostrando e denunciando la propria vicenda privata e pubblica. Un testo che colpisce per la durezza e contemporaneamente per la poesia e la veridicità delle parole. Angela Matassa e Gioconda Marinelli
BARBARA AMODIO nasce a Taranto il 19/07/1971 in una famiglia di artisti: la madre è una nota pittrice, il padre è giornalista e scrittore, il fratello maggiore è musicista. A soli quattro anni debutta in un film-documentario per la RAI, girato ad Assisi, nel ruolo di Santa Chiara. A dieci anni arriva a Roma per lavorare nella compagnia di Cosimo Cinieri. L’artista di avanguardia ne scopre e ne comprende le capacità straordinarie e le affida, ancora bambina (a soli undici anni!) il ruolo difficilissimo di Lady Macbeth, per la sua versione storica e indimenticabile del Macbeth di Shakespeare,
che venne rappresentato con grande successo anche, tra gli altri, al Teatro Argentina di Roma. Lo spettacolo vince il “Biglietto d’Oro” a Taormina. Dopo molti anni di lavoro con Cinieri e con altre compagnie, nel 1996 fonda con Gianni Afola, una propria compagnia: Le Nuvole Teatro.
SPETTACOLO IN COLLABORAZIONE CON CONSULTA PER LE PARI OPPORTUNITÀ E ASSOCIAZIONE MAI + SOLE

DOMENICA 1 DICEMBRE
RECITAL PER
VIOLONCELLO E PIANOFORTE

Tullio Zorzet violoncello – Helga Pisapia pianoforte

TULLIO ZORZET è dal 1990 primo violoncello dell’Orchestra del Teatro G. Verdi di Trieste, dove ha suonato sotto la direzione di importanti Maestri quali Daniel Oren, Gary Bertini, Neville Marriner, Gustav Kuhn, Donato Renzetti e molti altri ancora, partecipando alle tournèe fatte negli anni dal Teatro in Giappone, Korea, Cipro, Budapest. Completati gli studi con Libero Lana, già violoncellista del celebre Trio di Trieste, ha vinto giovanissimo una borsa di studio che gli ha permesso di essere allievo del celebre
violoncellista Rocco Filippini e del famoso violinista Angelo Stefanato per la musica da camera, alla “Scuola di Alto Perfezionamento Musicale di Saluzzo”. Ha ricoperto ruoli solistici con l’Orchestra del Teatro Verdi e in varie Orchestre da Camera. Ha eseguito le principali opere di musica da camera in trio d’archi, trio con pianoforte, quartetto d’archi.
In duo violoncello e pianoforte ha tenuto numerosissimi concerti presso Istituzioni italiane tra cui il rinomato Ravello Festival, e poi in Romania, Spagna. Ha inoltre effettuato registrazioni per la Rai, Radio Slovena a Lubiana e nel settore discografico per l’etichetta “Pizzicato”(musiche di Riccardo Fabris), per la Casa discografica tedesca Antes (2 cd con musiche di Astor Piazzolla), per Rainbow Classics (musiche di Berkeley).
Di recente uscita un suo cd in duo con le composizioni per violoncello e pianoforte di Robert Schumann. Di origine della costa amalfitana,
HELGA PISAPIA ha compiuto gli studi di Pianoforte nel 1993 con il massimo
dei voti al Conservatorio di Salerno sotto la guida del M° Giancarlo Cuciniello. Si è successivamente perfezionata con i M. Bertucci, A. Hintchev e M. Campanella allievi della Scuola pianistica napoletana del M°
Vitale. Ha debuttato a venti anni al Teatro “Verdi” di Salerno e Successivamente ha tenuto concerti in svariate città italiane (Amalfi, Bergamo (Sala Piatti), Torino, Cosenza (Teatro Rendano), Ravello Festival (Villa Rufolo), Trieste (Castello di Miramare). All’estero ha suonato in Germania (Berlino e Monaco), Spagna (Alicante, Barcellona ed Escala) e
Romania (Bacau e Bucarest), Francia e Slovenia. È stata vincitrice di Concorsi pianistici a livello nazionale sia da solista, sia per Musica da Camera. Ha registrato un cd dedicato ai lavori di R. Schumann per pianoforte e violoncello con Tullio Zorzet, primo violoncello del Teatro lirico sinfonico “G. Verdi” di Trieste. Nel 2014 ha registrato un
Notturno di Chopin per il regista Rodolfo Bisatti per il film “La crudeltà del mare”, premiato in importanti Festival del Cinema. Dopo la maturità classica, ha conseguito il Diploma in Didattica della Musica al Conservatorio di Salerno nel 1997 e la Specializzazione in Arte, Musica e Spettacolo all’Università di Trieste nel 2003. Affianca l’attività didattica a quella concertistica. Organizza il Festival Internazionale di musica da camera “Concerti al Castello” tenuto nei più bei Castelli del Friuli Venezia Giulia tra
cui il Castello Miramare di Trieste, città nella quale abita dal 2001.